PIÙ

Collettore di idee e di energie vive, un luogo in cui le volontà si incontrano e si incarnano in progetti reali e concreti.

CIA’urro in Festa! Una giornata per i bambini di Marano… e del Ghana

Chi l’ha detto che non si può dare un colpo al cerchio e uno alla botte?

Questo racconto è un po’ come un sogno che avrei voluto fare da piccolo. Un sogno che è diventato realtà e che risponde (come tutti i sogni) ad un desiderio: quello di donare ai più giovani un tempo e un luogo nel quale incontrarsi e giocare, divertirsi, assaporare l’aria elettrica della libertà. Uno spazio ed una giornata dedicata ai bambini qui a Marano, dove si vive per avere un tetto, per dormire. Un posto da dove si parte la mattina e dove si torna la sera. E poi?

E poi, appunto, si sogna.

Il colpo al cerchio

Nel piazzale della Villa Comunale del Ciaurro passa un banditore speciale: è un bambino e poggia sulle labbra una trombetta di plastica. Nonostante il fatto che non dovrebbe essere possibile, odo distintamente la sua voce alta e chiara scandire: “Ciaurro in festa! Ciaurro in festa!”.

Decido di accodarmi a lui. Improvvisamente dietro di me vi è un fiume di gente: genitori coi loro piccoli, gruppi di fanciulli, anziani col cane. Pensavo di essere solo. Tutti lo seguiamo. Oltrepassa il mausoleo romano e si dirige sotto i grandi alberi sul fondo, dove, al riparo della frescura delle loro chiome, scopro che ci sono numerosi giochi attrezzati a posta per loro: un teatrino, una tenda delle meraviglie attaccata ai rami più bassi di uno degli alberi. Ci sono delle persone che li attendono: clown, animatori, ballerini, muppets, una scuola di Kung Fu al completo.

IMG_9694

Allora vengo destato dal clamore delle loro grida di gioia lanciate all’unisono e capisco che “CIA’urro in Festa!” è un sogno diventato realtà domenica scorsa, 15 giugno 2014, proprio in quella villa comunale dove oramai non ci sono più attività.

Chi l’ha sognato, questo sogno? Non solo noi, ma anche altre associazioni:

  • Arcobaleno Baleno
  • SalvaBimbi ONLUS
  • Samaria Gospel of Love Mission
  • Marano Insieme
  • La Petrone Eventi & Musica

Ognuno di loro ha realizzato un pezzo di quel sogno dando tutto l’amore, la passione e la competenza di cui è provvisto. Per questo è venuto bene. Finanche l’ultimo degli scalpellini deve pensare di star scolpendo una Pietà se vuole sbozzar bene un sasso.

Il risultato è stato quello che vedete in queste immagini, condivise in tempo reale sui nostri account Facebook, Twitter e Instagram.

Instagram

 

Durante la giornata si sono avvicendati il teatrino, il cantastorie, i balli di gruppo, un flashmob di danza moderna, le dimostrazioni di Kung Fu e tanti altri momenti di animazione.
Questo è il colpo al cerchio.

Il colpo alla botte

La botte vuota e la moglie ubriaca, si dice. La botte è simbolo di pienezza, di ricchezza, è il contenitore della gioia dell’ebbrezza. Ma nel mondo ci possono essere anche botti sempre vuote e mogli disperate. Che non sono le desperate housewives della tv. Magari sono madri.
Per esempio in Africa. Magrai in Ghana, toh. Ed è lì che opera ogni giorno la Samaria Gospel of Love Mission, una missione di ispirazione religiosa messa in piedi da due italiani, un uomo e una donna, e cementata dall’affetto e dalla stima di tutta la comunità in cui lavorano producendo una enorme quantità di progetti concreti, dalla musica all’avviamento al lavoro, dall’istruzione alla sanità. Locandina-Raccolta-giocattoli-usatiSono stati Patrizia e Maurizio de L’Arcobaleno Baleno a farci conoscere la Samaria Gospel of Love Mission, sono loro che ci hanno trasmesso con le parole e la luce degli sguardi le cose meravigliose che stavano realizzando in Ghana i loro amici. Così abbiamo detto subito di sì all’idea di fare qualcosa di concreto.
Allora vi abbiamo chiesto (con questa locandina qui a sinistra) di aiutarci ad aiutarli donando giocattoli e libri usati da distribuire a “CIA’urro in Festa!” con una riffa, una pesca di beneficenza. Affinché la gioia dei nostri bambini dia frutti anche lontano, dove ce n’è più bisogno.

Com’è andata? Ok, potevano venire più persone, potevamo fare una pubblicità più capillare, avevamo poche risorse a disposizione, ma credetemi, è stata un successo. Davvero. Perché se si sono divertiti i nostri figli, abbiamo fatto semplicemente la cosa giusta, e forse l’abbia fatta anche benino.
La ripeteremo, i giovanissimi di Marano se lo meritano un Ciaurro realmente in festa.

Ecco, noi pensiamo che, come debba essere festa per i nostri bambini, così debba poterlo essere per quelli del Ghana. Oramai siamo legati gli uni agli altri (anche se loro non ancora lo sanno, ma lo sapranno presto).

Voglio chiudere questo breve racconto accostando due immagini: quella della nostra festa, e quella di una festa della comunità custodita e aiutata dalla Samaria Gospel of Love Mission. I sorrisi in fondo sono simili, e questo ci dovrebbe far sentire più vicini.

Magari un colpo al cerchio e uno alla botte si può davvero dare. Magari non è un gesto così brutto come si pensa.

Collage-feste

 

 

 

 

 

 

 

N.B.:
A breve vi comunicheremo quanto siamo riusciti a raccogliere e manterremo un filo diretto con la Samaria Gospel of Love Mission.

 

The following two tabs change content below.
Partecipazione, impegno, unità (PIÙ) nasce il 21 dicembre 2013 per raccogliere le energie e le competenze di chi vuole partecipare a progetti di innovazione sociale e culturali con impegno e unità.
Condividi di PIÙ!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify Google Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Google Login to work

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com